Servizi alla genitorialità

Non solo i ragazzi, ma spesso anche i genitori hanno bisogno di supporto per superare le difficoltà e ristabilire l'equilibrio familiare.

Servizi alla genitorialità

Quando le famiglie vivono situazioni problematiche, sono necessari interventi articolati che le aiutino a superare le criticità per riacquisire sicurezza e autonomia. Per questo la Fanciullezza ha predisposto un Servizio di supporto alla genitorialità, che mira a ripristinare l’equilibrio familiare compromesso.

Che cosa sono

Gli interventi proposti dal Servizio rappresentano un sistema integrato capace di garantire azioni e progetti finalizzati alla promozione e alla prevenzione, alla cura e alla tutela. Sono svolti durante tutto l’arco dell’anno e si rivolgono:

  • alle famiglie che hanno gravi problemi nell’assolvimento delle funzioni genitoriali;
  • ai nuclei aventi al proprio interno minori con difficoltà affettivo-relazionali inseriti presso le Comunità della Fanciullezza;
  • ai nuclei aventi al proprio interno minori autori di reato sottoposti alla misura della “messa alla prova”;
  • ai nuclei familiari di recente immigrazione;
  • ai nuclei familiari seguiti dal Servizio Domiciliarità della Fanciullezza.

Gli obiettivi

Le varie modalità (diagnosi, colloquio clinico, mediazione educativa) puntano alla rielaborazione e al superamento delle problematiche.
In particolare, obiettivo primario è attivare nella famiglia stessa le risorse per superare i punti critici, intervenendo sulle potenzialità del nucleo.
Se ne occupa un’equipe costituita da un responsabile, uno psicologo e tre educatori.

 

SPAZIO NEUTRO

Un luogo dedicato agli incontri fra minore e genitore. È lo Spazio Neutro, una cornice neutrale rispetto agli eventi traumatici vissuti in famiglia.

Che cos’è

Lo Spazio Neutro è un servizio deputato a consentire “l’esercizio del diritto di visita e di relazione”; ha, pertanto, lo scopo di tutelare la continuità della relazione tra i figli e i genitori (o altri familiari) in caso di separazione, conflitto, crisi familiare, affido.
Si tratta di un contenitore che facilita il riavvicinamento emotivo e relazionale fra famiglia biologica e bambino: fa parte, infatti, del percorso che mira a ristabilire una relazione parentale funzionale.

A chi si rivolge

Spazio Neutro è utilizzato da:

  • nuclei familiari con problematiche legate a maltrattamenti, trascuratezza, sottoposti a decreti limitativi della potestà;
  • minori coinvolti in separazioni coniugali particolarmente conflittuali per le quali l’autorità giudiziaria ha prescritto la necessità di effettuare visite con il genitore non affidatario in uno spazio protetto e neutrale;
  • minori collocati in affido eterofamiliare per i quali l’autorità giudiziaria ha autorizzato incontri con i genitori biologici;
  • minori sottoposti a provvedimenti limitativi delle libertà personale conseguenti a procedimenti penali, in seguito ai quali la relazione con i genitori diventa complessa.

Il programma

Gli operatori garantiscono il sostegno al minore predisponendo le condizioni idonee per un incontro e garantendo tutela, osservazione e supporto. In particolare il team della Fanciullezza svolge compiti di osservazione attenta a individuare indicatori di disagio relazionale, di mediazione del conflitto, di recupero della genitorialità. Questo percorso si conclude con il raggiungimento, in tempi variabili, degli obiettivi individuati per ciascun minore.
L’equipe dello Spazio Neutro è multidisciplinare e prevede un responsabile, uno psicologo e tre educatori, che svolgono il servizio durante tutto il corso dell’anno: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19 e il sabato dalle 9 alle 13.

Tale Servizio si inserisce all’interno degli interventi psico-educativi erogati dal Settore Famiglia dell’Associazione, relativamente al sostegno e al recupero delle competenze genitoriali, e si configura come:

  • un contenitore qualificato e un luogo terzo finalizzato a facilitare il riavvicinamento relazionale ed emotivo tra i genitori (o gli eventuali adulti di riferimento) e i rispettivi figli, successivamente ad un’interruzione del rapporto, determinata da dinamiche gravemente conflittuali interne al nucleo familiare;
  • un ambito dove la presenza di operatori, adeguatamente formati, garantisca la funzione di sostegno emotivo al minore, predisponendo il concretizzarsi delle condizioni per un incontro idoneo e privilegiando, una funzione di tutela, di osservazione, di supporto.

SERVIZI ALLA GENITORIALITÀ

VIA NINO BIXIO 16 – 20129 MILANO

RESPONSABILE DI RIFERIMENTO:

SONIA OPPICI
Telefono: 02-29.524.761

E-mail:
sonia.oppici@fanciullezza.org

Tutti i servizi

Comunità educative

Le Comunità accompagnano il minore verso l’elaborazione del trauma e la bonifica delle condizioni personali compromesse e affiancano le famiglie che devono riappropriarsi della propria genitorialità.

Asilo nido “il gioco del mondo”

L'asilo nido della Fanciullezza accoglie bambini dai 3 mesi ai 3 anni di età per un totale di 26 posti, di cui 15 in convenzione con il Comune di Milano.

Centro di aggregazione giovanile

“Punto & Virgola” è il centro de La Fanciullezza Onlus: un ambiente informale a disposizione degli adolescenti e del quartiere.

Centro diurno l'Orizzonte

Un luogo in cui i ragazzi si incontrano dopo la scuola, un importante momento di convivialità in cui scambiarsi esperienze e ottenere sostegno.