Altra scuola

Il servizio per riavvicinare alla scuola i ragazzi a rischio o in fase di abbandono scolastico, con tempi e modalità calibrate ai bisogni educativi e alle caratteristiche personali

Altra scuola

In Italia gli abbandoni scolastici sono i più alti d’Europa. Secondo il Rapporto Eurispes Italia 2015, la media nazionale si attesta sopra il livello di guardia: il 17%, mentre in Europa si ferma all’11,9%. L’Altra Scuola ha quindi l’obiettivo di raccogliere l’SOS lanciato dalla famiglie che stanno vivendo l’esperienza dell’abbandono scolastico da parte dei propri figli, e si propone come interlocutore per tutti i servizi impegnati ad affrontare il problema (servizi sociali, scuole).
Ci rivolgiamo a ragazzi che non hanno ancora conseguito la licenza media.

Che cos’è

Altrascuola propone un modello analogo a quello scolastico “classico” ma con tempi e modalità calibrate ai bisogni educativi e alle caratteristiche personali dei ragazzi che compongono il gruppo classe.
Il servizio ha l’obiettivo di riavvicinare alla Scuola i ragazzi a rischio o in fase di abbandono scolastico (che sia la stessa scuola da loro abbandonata o un altro istituto superiore). Il nostro lavoro è mirato a promuovere un ritorno nelle istituzioni scolastiche, con un atteggiamento più consapevole e produttivo, dei ragazzi che frequentano Altrascuola.
La classe è composta da massimo 10-12 ragazzi. Il numero ridotto ci consente una conoscenza più approfondita dei ragazzi e ci fornisce la possibilità di instaurare una relazione più diretta con loro. La formazione è gestita da educatori professionali e volontari che hanno partecipato a percorsi di formazione pedagogico-didattico (sul tema del rapporto tra didattica e stili di apprendimento e sull’identificazione del profilo educativo del servizio).

Le attività

In Altrascuola i programmi scolastici sono concordati con le scuole di provenienza, le lezioni vengono condotte attraverso diversi approcci che tengono conto della varietà degli stili di apprendimento, nonché dei desideri, degli interessi e delle attitudini dei ragazzi che partecipano al percorso; inoltre utilizziamo la modalità laboratoriale per perseguire gli obiettivi didattici.
Integriamo l’offerta formativa con attività teatrali, sportive e artistiche, sempre nell’intento di offrire sempre maggiori possibilità di apprendimento, poiché siamo convinti del fatto che moltiplicando linguaggi e le possibilità di espressione si possano moltiplicare i modi di pensare e progettarsi.
In sintesi possiamo affermare che il nostro intento è di offrire un’esperienza di apprendimento il più possibile efficace e capace di rimotivare a prendersi cura della propria formazione.

Il team

L’equipe dell’Altra Scuola comprende un coordinatore, quattro educatori e un numero variabile di tirocinanti e volontari.

Il servizio si è svolto dal 2014 al 2017

GABRIO ROGNONI
Telefono: 02-29.524.761
Fax: 02-20.43.718

E-mail:
rognoni@fanciullezza.org

Tutti i progetti

I pensieri del cuore

Attività di supporto psicologico individuale e di gruppo per i minori inseriti all’interno delle Comunità Educative.

I colori del mondo

L’Asilo Nido della Fanciullezza favorisce una politica solidale in favore di tutti i bambini di culture diverse e con lievi disabilità.

Giochiamoci

Uno spazio di progressiva rielaborazione degli episodi traumatici, un percorso per sperimentare le proprie risorse inespresse

Punto&Virgola

All’interno del Cag sono presenti vari progetti di cittadinanza attiva e di promozione del protagonismo giovanile nell’ottica di prevenzione del disagio.

Centro diurno

Arte, sport, stili di vita: i progetti elaborati dal Centro Diurno 'L'Orizzonte' e rivolti ai minori in situazione di disagio socio-ambientale.

Incontrare l'altro

Una gestione pedagogica delle differenze come elemento educativo e formativo, partendo dalla relazione con il cittadino straniero

Domiciliarità

Il servizio per assistere a domicilio le famiglie che attraversano un momento di difficoltà e di disagio, grazie a un'équipe di professionisti.

Progetto Intercultura

Sostenere i minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio verso condizioni di vita autonoma, con l’intenzione di favorire una sempre maggiore integrazione.